con la luna così vicina

Come le maree
respiri discordanti. Risate fino a perdere il fiato e poi sospiri di solitudine,
trattenere il respiro per non soffiare via tristezza inutile.

Sensazioni puramente lunatiche,
occhi chiusi per asciugare gocce di tempesta imminente
o per gustare il momento, sempre troppo fugace, mai abbastanza eterno.
Perchè la mia marea personale è tentare di allontanare il calore nel momento in cui ne sono avvolta,  ma cercarlo quando mi tremano i pensieri.
E quando un problema sembra così inutilmente insormontabile, così pesantemente infimo,
qualcuno mi riporta sulla Terra. Mi ricorda di cosa ha bisogno la mia corazza di aculei per venire oltrepassata
e lasciarmi cadere.
"Può fare bene parlare del vento del 15 gennaio".

Annunci

One thought on “con la luna così vicina

  1. ❤ io commento qui! Perchè x quanto face book stia risucchiando la mia vita il caro vecchio blog di msn non potrà mai essere sostituito da niente!!! ti ripeto: E BELLISSIMO! non la canzone 😀 non mi piacciono proprio gli amari, o almeno x quello che li ho potuti ascoltare! aaaaany way… tanto lo sai che il 15 gennaio, come sempre ci spariamo una bella sacher no? ^^ cmq mi piace un sacco questa frase "Perchè la mia marea personale è tentare di allontanare il calore nel momento in cui ne sono avvolta, ma cercarlo quando mi tremano i pensieri" <3G.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...